LA STORIA
Il Museo d'Arte dello Splendore nasce per volonta' di Padre Serafino Colangeli, fondatore dell’Istituto Piccola Opera Charitas e promotore di numerose iniziative culturali.

Infatti la sua opera ha due anime: quella legata all'assistenza, alla solidarieta', alla cura dei "piccoli" e quella finalizzata all'elevazione intellettuale e spirituale del popolo. Da quest'intento nasce l'idea di creare all'interno del Convento dei Padri Cappuccini, annesso al Santuario della Madonna dello Splendore di Giulianova, oltre ad una biblioteca che custodisca il prezioso patrimonio librario dei frati, un museo di arte contemporanea entrambi a servizio non solo degli studiosi, ma dell'intera comunita'.
Cosi' attorno alla meta' degli anni '90, in seguito ad un'accurata ristrutturazione di alcuni locali in disuso del Convento, nascono la Biblioteca "Padre Candido Donatelli" ed il Museo, che proprio dal Santuario prendera' nome.

Dal 27 luglio 1997, data dell'inaugurazione, ad oggi, oltre alla collezione permanente il museo ha offerto al pubblico interessanti eventi culturali quali mostre temporanee, concerti e conferenze.
Per l'ampiezza dei requisiti posseduti il museo e' stato classificato di 1^ categoria. ai sensi dell'art. 3 della legge regionale 44/'92.