GRAZIELLA DA GIOZ

Graziella da Gioz e' nata nel 1957 a Belluno.
Qui nel 1979 ha tenuto la prima mostra personale presso la Galleria Da Tormen.
In seguito ha partecipato alle mostre collettive organizzate dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia e ad altre importanti manifestazioni d'arte quali "Vedova e il Laboratorio.
Des ecoles d'art en Europe" (Strasburgo, Francia, Museo d'Arte Moderna, 1984) e "Kunst aus den Dolomiten" (Aquisgrana, Germania, Atelierhaus Susterfeld, 1992) ecc.
Sue mostre personali sono state allestite a Venezia, Treviso, Milano, Cremona, Messina, Monza ecc.
Vive e lavora a Crespano del Grappa (Treviso)

L'Opera:

immagine
Albero riflesso, 2002
pastello su cartone, 75x45 cm.

"Amo Rothko, muovo sempre da un motivo astratto". Lo dice Graziella e c'e' da crederle. Quindi, tutta la pienezza che si raggiunge solo a nominare i soggetti di questi quadri finisce, e comincia, nella contemplazione di spazi profondi e silenziosi. Un'emanazione di luci indecifrabili. Un'eco di ombre e riflessi emanati da corpi illusori, ormai svaniti da tempo.
Bellezza e tristezza. [...] Graziella sembra essere simultaneamente dominata da entrambe: percepire tutta la straziante bellezza di uno spettacolo naturale e al contempo esserne respinti, misurandone la lontananza e la fuggevolezza.

Marco Di Capua da "Graziella Da Gioz. Dopo il paesaggio", Art'e', 2003