TONY LOVISON

Tony Lovison e' nato nel 1949 a Padova.
Insegna all'Istituto d'Arte di Padova.
Ha iniziato l'attivita' espositiva negli anni Settanta, partecipando a numerose mostre collettive e tenuto personali in Italia e all'Estero.
In particolare nel 2000 e' stata inaugurata la mostra personale "Riflessi" presso la Venice Art Gallery di Venezia.
Sue opere si trovano nelle piu' importanti collezioni in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Stati Uniti d'America.
Vive e lavora a Padova.


L'Opera:

immagine
Sindone, 1992
tecnica mista su legno, 90x190 cm.

L'artista, lungo i sentieri della sua ricerca compie quello stesso slittamento che ha visto passare l'arte, nel suo corso storico, dal concetto di imitazione e aquello di "porre in essere".
[...] Lovison elimina la distanza e promuove la tattilita', il senso per eccellenza votato alla vicinanza e al contatto diretto. Mentre da un lato attiva l'astrazione [...] azionando un processo intellettuale, dall'altro recupera i valori del corpo: quello propiro, che compie l'esperienza sul mondo, e quello dell'opera, che si presenta in tutta la sua fisicita'.
[...] La fiction azionata dall'artista si riversa nella capacita' di tradire le attese legate alla tattilita': cio' che appare pesante e' in realta' leggero, e viceversa; cio' che sembra freddo e' caldo [...] Poremmo quasi dire che dal trompe-l'oeil passa al trompe-la man: prima inganna l'occhio poi inganna la mano [...] in quel passaggio che dai valori della vista ci conducono a quelli del tatto, dalla volonta' di imitare a quella di "porre in essere", ossia di "presentare" ".

Sabrina Zannier da "Tony Lovison. I materiali dell'Anima", Venice Design Art Gallery, 1999