MORAGO (AGOSTINO MORANDIN)

Morago, al secolo Agostino Morandin, e' nato nel 1947 a Fontanelle di Oderzo.
Nel 1968 ha partecipato al Premio Bevilacqua La Masa.
In seguito ha presenziato a importanti manifestazioni d'arte quali l'Expo di Bologna, il Miart di Milano, il SAGA di Parigi, l'Arte Fiera di Padova, l'Art Koln, l'Art Frankfurt ecc.
Sue mostre personali sono state allestite in numerose citta' italiane e straniere quali Firenze, Venezia, Bologna, Roma, Toronto, Trento, Hannover, Vienna, Berlino ecc.
In particolare, nell'ambito del Festival della Musica di Vienna, presso l'Herbert von Karajan Centrum, si e' tenuta la mostra "Morago - Venezianische Malerei Heute".
Vive e lavora a San Polo di Piave (Treviso).

Web: www.morago.net

L'Opera:

immagine
Capolinea, 1996
olio su tela, 90x120 cm.
Morago dipinge con la tecnica degli antichi maestri veneziani, olio su tela, con molte velature. E' cosi' che riesce ad ottenere incredibili effetti di trasparenza, di luminosita', di vivacita' e di forza. Parte da bianchi assoluti e, tono su tono, a volte con colori freddi, a volte con colori caldi, costriusce con sette, otto velature i suoi rossi rutilanti, i suoi neri drammatici. [...] I bianchi sono determinanti [...] e giocano di contrappunto sia con i colori accesi che con i pigmenti rarefatti dei grigi, grigi uniti in un crescendo con una dialettica pittorica sempre costruita su una solida composizione geometrica.
[...] La sua pittura e' astratta ma non informale. Ogni quadro vive di una sua propria personalita', e' spesso ispirato da un evento, da un ricordo, evocati nei titoli. Il suo linguaggio e' universale.

Piero Mainardis de Campo da "Morago. Venezianische malerei heute", Venice Art Design, 1998