RENATO PENGO

Renato Pengo e' nato nel 1943 a Padova.
Qui nel 1965 ha esposto in una collettiva presso la galleria San Rocco.
Successivamente, ha preso parte a importanti manifestazioni d'arte quali la X Quadriennale d'Arte di Roma, la mostra annuale organizzata dalla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia (1976), la mostra "La Pittura dell'Arte (Palazzo Massari, Ferrara, 1982).
Ha tenuto numerose mostre personali a Padova, Rovigo, Milano, Torino, Venezia, Salisburgo, Palermo, Treviso, Amsterdam, Cartagine, Parigi, Tunisi, Madrid ecc.
In particolare, nel 1999 una personale dal titolo "Renato Pengo Percezioni mutanti" si e' tenuta a Palazzo del Monte a Padova.
Vive e lavora a Padova.


L'Opera:

immagine
Se comincia il sogno, 2002
olio su tela e plexiglas, 100x100 cm.

"La modulazione di visibilita' nel pensiero e nell'opera di Renato Pengo si presenta come una modulazione di frequenza nella definizione dell'immagine.
Il punto di partenza e' l'immagine televisiva nell'ultima sequenza della sua vita reale, la fine della trasmissione, il momento in cui l'immagine e' ridotta a un sistema, a un tessuto di linee orizzonatali pronto alla frammentazione, all'esplosione definitiva.
Lo shock tecnologico dell'interruzione della corrente sbocca, nell'universo spirituale ed immaginario di Pengo, nel blu, profondo di Klein, un blu che e' impregnato della vibrazione dell'energia cosmica in libera circolazione nello spazio[...]. ".

Pierre Restany da "Renato Pengo. Opere 1966-1996", Canova, 1996