RUFINO TAMAYO

Rufino Tamayo e' nato nel 1899 a Oaxaca (Messico).
Ha tenuto la prima mostra nel 1926 a Citta' del Messico.
In seguito ha partecipato a importanti manifestazioni d'arte quali "Twenty Centuries of Mexican Art (Moma, New York, 1940), la Biennale di Venezia (1950), la II Documenta di Kassel (1959) ecc.
Sue mostre personali sono state allestite in diverse citta' del mondo quali New York, San Francisco, Chicago, Buenos Aires, Parigi, Bruxelles, Tokyo ecc.
Ha ottenuto prestigiosi incarichi e riconoscimenti e sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private.
Nel 1981 e' sorto a Citta' del Messico il "Museo d'Arte Contemporanea Internazionale Rufino Tamayo".
E' morto nel 1991 a Citta' del Messico.

Web: www.museotamayo.org



L'Opera:

immagine
Cristo nel sepolcro, 1974
litografia su pietra, 70x50 cm

Il colore nelle opere di Tamayo e' influenzato dalle persone e dall'arte della sua terra - dove predominano i rossi terrigni, i verdi acuti e i gialli cromati. I suoi soggetti sono determinati anch'essi dalle influenza delle civilta' messiana e pre-colombiana, ma c'e' anche l'influsso degli artisti e dei movimenti europei. [...] Infatti i frutti, gli spazi e le figure contengono chiari riferimenti alle opere degli artisti europei suoi contemporanei.

Nancy Spector