ADOLF VALLAZZA

Adolf Vallazza e' nato nel 1924 a Ortisei (Bolzano).
Ha esordito esponendo nel decennio 1947-1957 in diverse collettive a Ortisei e nel Trentino Alto Adige Ha partecipato a importanti manifestazioni d'arte quali il Premio Suzzara, la mostra del Bronzetto (1967; 1971) e la Biennale Internazionale del bronzetto di Padova (1986), "Vent'anni con l'arte" (Venezia, 1982) ecc.
Sue mostre personali sono state allestite a Ortisei, Bolzano, Augsburg, Trento, Verona, Genova, Torino, Bari, Bologna, Milano, Bari, Ferrara, Barcellona, Colonia, Monaco ecc.
Ha ottenuto premi e riconoscimenti e sue opere si trovano in spazi pubblici e privati.
Vive e lavora a Ortisei (Bolzano).

L'Opera:

immagine
Il terreno e il celeste nel messaggio di San Paolo, 1984
legno, 200x35 cm.

Il senso complessivo del lavoro di scultore in legno di Vallazza, da trent'anni a questa parte, mi sembra infatti proprio un consapevole caparbio sforzo di portare una materia di umile (quanto necessario) rapporto quotidiano, ad un livello [...] di pura creazione.
Della materia lignea Vallazza percio' utlizza le venature, le tarlature, i segni violente del tempo [...] ma anche la consistenza materica differenziata e perfino il colore.
Consapevolmente infatti Vallazza propone i propri totem arcaici ed arcani in un mondo tecnologico come il nostro, rivendicando attraverso le proprie costruzioni plastiche una capacita' di emozioni antiche, primordiali, e in un certo modo eterne.

Enrico Crispolti da "I totem di Adolf Vallazza", Massimo Baldini Editore, 1984